Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CALCIO

01/06/2012 - 13:49

Tre anni e sei mesi per Rijat Shala

Nell'ambito della vicenda legata al calcioscommesse, la Procura Federale ha richiesto una squalifica pesante nei confronti dell'ex giocatore di Lugano e Novara e di altri tesserati

Keystone




ROMA (Italia) - Nell'ambito della vicenda legata al calcioscommesse, è iniziata a Roma la seconda giornata del processo sportivo. La Procura Federale con a capo Palazzi, ha reso note le sue richieste per società e tesserati, fra cui 27 punti di penalizzazione per l'Albinoleffe.

Fra i calciatori, Locatelli ha patteggiato due anni di squalifica, mentre per il ticinese Rijat Shala, ex giocatore di Novara e Lugano, la Procura Federale ha richiesto una pesante squalifica, ovvero tre anni e sei mesi. Lo stesso trattamento è stato riservato per l'ex giocatore dell'Inter Nicola Ventola.

Da valutare ci sono 54 posizioni, fra tesserati e club, da esaminare. Si è iniziato alle 9.30 di venerdì 1 maggio.

Di seguito le altre richieste
6 punti di penalizzazione per il Novara, - 2 per il Pescara, con l'esclusione dalla Coppa Italia e 50 mila euro di ammenda. Per l'Albinoleffe oltre ai 27 punti di penalità, 90 mila euro di ammenda, secondo il principio di afflittività. Per l'Ancona la richiesta è invece di 10 punti di penalizzazione anche in questo caso secondo lo stesso principio. Sono 19 i punti di penalizzazione richiesti per il Piacenza con 70 mila euro di ammenda, un punto di penalizzazione per l'Empoli e 6 per il Monza con l'esclusione dalla Coppa Italia. Sono 2 invece i punti di penalizzazione chiesti per il Padova, 1 per il Ravenna e 6 per la Reggina (5 per responsabilità oggettiva per Rosati e 1 per responsabilità presunta di Tamburini). Infine per la società dilettantistica Avesa H.S.M. la richiesta del Procuratore federale è di 1 punto e 200 euro di ammenda. Per Samp e Siena un'ammenda di 50 mila euro. Richiesti inoltre, 5 anni di reclusione per Mario Cassano, Santoni, Sartor e Zamperini, deferiti anche per l'articolo 9.

Queste le altre richieste avanzate questa mattina da Palazzi nella requisitoria del processo sportivo sul calcioscommesse davanti alla Commissione disciplinare nazionale, primo grado della giustizia sportiva: 4 anni e 6 mesi di inibizione per i dirigenti Franco De Falco e Andrea Iaconi; 4 anni di inibizione per i dirigenti Giuseppe Magalini e Gianni Rosati; 4 anni e sei mesi di squalifica per i calciatori Salvatore Mastronunzio e Thomas Hervè Job; 4 anni di squalifica per Roberto Colacone, Alberto Comazzi, Luca Fiuzzi, Maurizio Nassi e Mirko Stefani; 3 anni e 9 mesi di squalifica per Edoardo Catinali e Riccardo Fissore.Tre anni e 6 mesi per Andrea Alberti, Davide Caremi, Federico Cossato, Cesare Gianfranco Rickler Del Mare, Alberto Maria Fontana, Vincenzo Iacopino, Mattia Serafini, Rijat Shala e Nicola Ventola; 3 anni e 3 mesi per Alessandro Sbaffo; 3 anni per Mirko Bellodi, Achille Coser, Filippo Cristante, Nicola Ferrari, Vincenzo Italiano, Gianluca Nicco, Vincenzo Santoruvo, Daniele Vantaggiato e il tecnico Ruben Garlini; 1 anno per Luigi Consonni e il tecnico Maurizio Sarri; 6 mesi in continuazione per Marco Paoloni, dopo i cinque anni già ricevuti lo scorso anno nel primo processo sportivo.
 

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

ULTIMO COMMENTO
Non è ancora stato inserito nessun commento.

Loggati a Tiolounge per poter essere il primo a commentare questo articolo.
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 20.04.2014 20:26:12
Tutte le notizie in Sport del 20/04/2014 - 17 Notizie