Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CALCIO

30/04/2012 - 07:02

Challenge League, un irresistibile valzer pieno d'emozioni

Alle spalle del San Gallo continua la lotta per la seconda piazza, con il sorpasso dell'AC Bellinzona (vittorioso sul Brühl) sul Lugano bloccato dal Locarno. Stasera il Chiasso tenta il colpo a Vaduz

Articolo di Marco Galli
Ti-Press/Gabriele Putzu




LUGANO - Il campionato di Challenge sta continuando ad offrire emozioni in quantità industriale in queste ultime tornate stagionali. Il Lugano sembrava avviato al secondo posto ma il pareggio che gli ha imposto il Locarno a Cornaredo lo ha fatto retrocede al terzo rango, scavalcato dal Bellinzona vittorioso sul Brühl al termine di un match dominato dai padroni di casa. E sabato prossimo al Comunale di Bellinzona il derbyssimo tra i granata di Andermatt ed i bianconeri di Moriero promette un grande spettacolo. Un solo risultato è utile per entrambe le squadre, ossia la vittoria. E stasera intanto il Chiasso punta al successo sull’ostico campo del Vaduz per restare agganciato al treno delle pretendenti per la piazza d’onore.

Immagini
Archivio Ti-Press

QUI LUGANO – Angelo Renzetti (presidente): “Nello sport come nella vita bisogna saper accettare qualsiasi verdetto. A Cornaredo eravamo pronti ad esultare per una vittoria che ci avrebbe permesso di mantenere il secondo posto, al contrario il Locarno ha ancora trovato le forze per pareggiare al… fotofinish. Non voglio star qui a sindacare se c’era o non c’era il rigore, le partite si giocano sul campo. Ci mancavano diversi giocatori e si vedeva che il team non era così compatto come nelle precedenti occasioni, ha comunque dato il massimo contro un Locarno che ha fatto la sua parte opponendo una valida resistenza. Ora pensiamo al Bellinzona, dove dovremo assolutamente pensare alla vittoria. Il campionato ha ancora diverse cose da proporre, ma è chiaro che al Comunale occorre come detto fare risultato pieno”.

QUI BELLINZONA – Martin Andermatt: “Non sempre è scontato il risultato quando affronti un avversario più debole sulla carta. Occorre sempre fare attenzione ai cali di concentrazione, anche ad ogni minimo dettaglio per non farsi sorprendere. Contro il Brühl importante era vincere e l’obiettivo è stato raggiunto. Ho dovuto risparmiare qualche giocatore, anche durante il match, perché era a rischio di squalifica. La squadra ha comunque saputo giocare con la giusta concentrazione controllando la situazione sin dal via. Abbiamo chiuso con un risultato sicuramente meritato. Magnetti ha dimostrato di essere un valido giocatore, doveva solo adattarsi al nostro gioco. L’abbiamo ingaggiato perché conoscevamo le sue qualità, ora sta uscendo allo scoperto e sono molto contento per lui. Il successo ci lancia verso il derby con il Lugano. Tutte le partite in questo periodo sono speciali, è chiaro che questa è unica. Giochiamo davanti al nostro pubblico, vogliamo sfruttare fino in fondo quest’occasione. Il campionato è sempre pronto a sorprenderci, basta guardare i risultati di San Gallo ed Aarau…”.

QUI CHIASSO – Raimondo Ponte: “Il Chiasso vuole lottare fino in fondo per conquistare il secondo posto. Questa sera vogliamo fare bottino pieno, sappiamo che il Vaduz in casa è praticamente imbattibile, ma noi scenderemo in campo convinti dei nostri mezzi. I nostri avversari hanno un buon apparato offensivo, ma anche noi non siamo da meno, dobbiamo soltanto giocare con attenzione e lucidità, cercando di sfruttare le occasioni. A Bellinzona ne abbiamo avute due e le abbiamo concretizzate. Cercheremo di fare altrettanto col Vaduz, sarebbe molto bello ottenere i tre punti prima del match al Comunale contro il San Gallo. Il Chiasso c’è, è pronto a dire la sua, tutti lo devono sapere”.

QUI LOCARNO – Gaberiele Gilardi (direttore sportivo): “La nostra squadra ha dimostrato anche a Cornaredo contro il Lugano di meritare la Challenge League. Con il passare del tempo il Locarno ha saputo compiere importanti progressi dopo aver commesso anche dei peccati di gioventù. Un team che ha saputo confermare anche nel difficile derby con il Lugano, anche se su rigore nei minuti di recupero. La nostra gioia è quella di vedere questi ragazzi lottare alla pari anche contro le grandi del campionato, giocano con grande lucidità perché sono sereni, consapevoli dei loro mezzi. Ora cercheremo di chiudere al meglio la stagione, liberi da qualsiasi pressione. Importante è tenere sempre la tensione al massimo”.

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 25.04.2014 04:13:44
Tutte le notizie in Sport del 25/04/2014 - 0 Notizie