Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CALCIO

27/04/2012 - 07:01

Renzetti: "Speriamo di allungare la striscia positiva"

Anche Gabriele Gilardi è motivato in vista del derby: "Punteremo a festeggiare a Cornaredo la matematica salvezza"

Ti-Press




LUGANO - Sabato 28 aprile alle 19.30 è in programma a Cornaredo il derby tra Lugano e Locarno. I bianconeri tenteranno di rimanere aggrappati alla seconda piazza, le bianche casacche di festeggiare sul manto erboso di Cornaredo la matematica salvezza. Per entrambe le squadre non sarà un compito facile. Ma quali sono le sensazioni di Angelo Renzetti e Gabriele Gilardi alla vigilia delle ultime sfide di campionato?

QUI LUGANO:

Vincere la concorrenza di Aarau e Bellinzona sarà dura…
“Ci proveremo, questo è il nostro dovere, e sono certo che potremo fare bene. Vedremo in ogni caso alla fine dove potremo arrivare. Di sicuro non lasceremo nulla d’intentato”.

E dire che a un certo punto della stagione questo Lugano pareva allo sbando.
“Abbiamo attraversato momenti difficili ma ne siamo usciti bene, a testa alta. Merito di tutti, partendo dalla società, che è rimasta compatta, arrivando ai giocatori, che non hanno mai mollato e passando ovviamente dal mister”.

All’inizio con Moriero non è stato tutto facile. Le prime prestazioni, i primi risultati, sono stati pessimi…
“Un periodo di adattamento, chiamiamolo così, quando si cambia un allenatore è da metter in conto. Una volta abituatisi ai metodi e alle idee del tecnico i ragazzi hanno in ogni modo cominciato a raccogliere i frutti del loro lavoro. Il modulo con la difesa a tre, criticatissimo nelle prime partite, ora sta dando grandi soddisfazioni: non perdiamo da otto gare e l’ultima volta che è capitato è stato a causa di un autogol, ad Aarau. Speriamo di poter allungare la striscia positiva”.

QUI LOCARNO:

Stefano Gilardi, come vi presentate al derby di Cornaredo?
“Sicuramente a Lugano faremo di tutto per festeggiare la matematica salvezza. In più in un periodo positivo in cui tutto va bene cercheremo di sfruttare il momento”.

Alla vigilia del campionato vi aspettavate un tale cammino?
“C’erano speranza, la fiducia totale nel gruppo e il sogno di arrivare in questa situazione. Altrimenti credo che avremmo smantellato la rosa e il budget già dopo la decisione della Lega di ridurre la Challenge League a dieci squadre e mi sarei tesserato anch’io”.

A chi va il merito di questo grande risultato?
“Il merito è da attribuire a tutti. Dal presidente, che durante la campagna elettore ha tranquillizzato Sadiku e a Bienne ha cominciato a segnare, all’allenatore che fa da collante tra i giocatori e lo staff tecnico. Grazie a questi fattori siamo riusciti a compiere questo salto, nonostante sotto i piedi del Locarno ogni anno tagliano i posti in classifica. Sul Locarno si potrebbe scrivere un romanzo”.  

In pochi avrebbero scommesso sulla salvezza del Locarno…
“Se avessimo scommesso sulla nostra salvezza credo che con la vincita avremmo coperto il nostro deficit di budget…”.

Che ruolo potranno avere le bianche casacche in una Chl a dieci squadre?
“Se la giocherà alla pari sfidando le avversarie a testa alta. Il gruppo sta maturando molto”.

Morandi resterà a Locarno?
“Di rinnovi cominceremo a parlarne a salvezza acquisita”.

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 24.04.2014 23:00:10
Tutte le notizie in Sport del 24/04/2014 - 30 Notizie