Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CALCIO

25/03/2012 - 17:07

Al Bellinzona basta un tempo per battere il Locarno

Ottima prova dei granata per un’ora, con i gol di Riedle e Ciarrocchi e tante occasioni. Poi il calo e il Locarno è riemerso senza però trovare varchi. Il San Gallo è stato sconfitto a Bienne

Articolo di Giorgio Genetelli
Tipress/Samuel Golay




BELLINZONA – Un primo tempo giocato molto bene ha regalato la vittoria al Bellinzona nel derby, contro un Locarno che ci ha messo quasi un’ora per ingranare. Nella ripresa, i granata hanno tirato un po’ indietro l’asse del gioco ma i bianchi non ne hanno saputo approfittare. Una vittoria salutare per l’undici di Andermatt, che doveva riscattare tre trasferte senza successi e nel contempo contrastare i primi mugugni sulla qualità del gioco. Operazione riuscuta, soprattutto grazie a una migliore occupazione del terreno e alla verve di Marchesano e Yakin. Supportati a metà dal solito faticatore D’Angelo, i due creativi hanno imperversato. Soprattutto il minuto bellinzonese ha corso e inventato a getto continuo, imprendibile per i mediani locarnesi.

Immagini
Tipress/Samuel Golay

Un monologo coronato da due gol di Riedle e Ciarrocchi, arrivati su palle ferme che hanno tagliato come burro una difesa avversaria completamente immbile. Il Bellinzona ha continuato a creare gioco e occasioni, almeno quattro delle quali nettissime. Sul fronte locarnese, solo Rapp ha avuto tra i piedi una palla buona, ma ha controllato male facendosi anticipare da König.

Il calo inevitabile di Yakin (anche toccato duro a una caviglia) e Marchesano ha cominciato a inaridire il gioco offensivo granata. Il Locarno ha preso coraggio e dall’ora di gioco in avanti ha spostato avanti le linee, senza però trovare grandi spunti, se non qualche isolato tiro dalla distanza. Con qualche affanno e senza più essere in grado di offrire lo stesso spettacolo del primo tempo, il Bellinzona ha amministrato, sfiorando il gol ancora con Pergl e Riedle, rintuzzati dal bravissimo Lucic, rimpiazzante di Mitrovic.

Una partita piacevole che ha mostrato progressi sul fronte granata e i soliti limiti di personalità del giovane Locarno. Il Bellinzona torna al secondo posto, con il San Gallo sconfitto a Bienne per la prima volta quest’anno un po’ più vicino; il Locarno torna a casa con le mani vuote, cosciente che la strada per la salvezza è ancora lunga da percorrere. 

Dopopartita, Davide Morandi: “È colpa mia”

Delusione sì, ma soprattutto autocritica nelle parole dell’allenatore del Locarno: “Ho schierato una formazione sbagliata. Credevo che dalle fasce sarebbero giunti più impulsi, che avremmo rotto gli equlibri, ma Rapp non ha saputo sfruttare il suo passo superiore contro Lambert e Caballero ha giocato troppo timido e piatto. Una cosa inspiegabile, poi, prendere due gol su palle ferma concedendo agli avversari di colpire indisturbati. L’assenza di Maccoppi per noi è un peso. Già all’andata era assente e guarda caso abbiamo perso anche lì. Comunque complimenti al Bellinzona, che ha messo pressione fin dal via. Stasera parlerò con la dirigenza, per spiegare i miei errori”.

Dopopartita, Martin Andermatt: “Preso in mano il gioco fin dal via”

Rilassato e sorridente l’allenatore del Bellinzona, che con una vittoria cancella il poco convincente avvio stagionale: “Il primo tempo abbiamo fatto tutto bene, giocando subito alti anche per procurarci le punizioni a ridosso dell’area e su due di queste sono arrivati i gol. Nella ripresa volevamo cercare il tre, ma ci siamo un po’ slegati e a quel punto è venuta fuori tutta l’affidabilità della nostra difesa. Spero che Hakan Yakin non si sia fatto troppo male, ma il colpo ricevuto alla caviglia nel primo tempo è stato duro. Nella pausa, il fisioterapista ha fatto un buon lavoro, perché Hakan voleva tornare a tutti i costi in campo. Poi però, ha dovuto cedere. Il San Gallo ha perso? Noi non guardiamo gli altri”.

BELLINZONA – LOCARNO 2-0 (2-0)

Reti: 10’ Riedle 1-0; 29’ Ciarrocchi 2-0;

BELLINZONA: König; Lambert, Schenkel, Pergl, Elmer; Mattila, D’Angelo, Marchesano (75’ Sermeter); Yakin (75’ Neumayr); Riedle, Ciarrocchi (53’ Magnetti).

LOCARNO: Lucic; Decarli, Panizzolo, Martignoni (82’ Samina), Monighetti (46’ Polli); Caballero, Pacarizi (69’ Milosevic), Carrara, Chappuis, Rapp; Sadiku.

Note: Stadio Comunale, 2’420 spettatori. Arbitro: Damien Carrel. Bellinzona senza Barras, Ruiz, Ivanishvili e Rodriguez (infortunati); Locarno senza Hassel, Unal (infortunati) e Maccoppi (squalificato). Ammoniti: Polli, D’Angelo, Carrara. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Roberto Morinini e Peter Pazmandy.

Le altre partite della 21esima giornata di Challenge League di sabato 24 marzo

Etoile Carouge - Delémont 2-0

Aarau - Winterthur 2-1

Stade Nyonnais - Vaduz 1-0

Brühl - Chiasso 0-2

Bienne - San Gallo 3-2

Lunedì

20.10 Wil - Wohlen

Le partite della ventiseiesima giornata di Super League

Lucerna - Grasshoppers 1-0  (1-0)

Rete: 25' Hochstrasser 1-0.

Sion - Losanna 1-0  (0-0)

Rete: 74' Yerly 1-0.

Basilea - Servette 5-0 (1-0)

Reti: 45' Abraham 1-0; 53' A. Frei 2-0; 59' Streller 3-0; 86' A. Frei 4-0; 92' A. Frei 5-0.

Young Boys - Thun 4-0 (2-0)

Reti: 31' Spycher 1-0; 44' Bobadilla 2-0; 82' D. Degen 3-0; 90' Mayuka 4-0.

Le classifiche aggiornate sono pubblicate nella sezione CALCIO

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 30.09.2014 13:49:49
Tutte le notizie in Sport del 30/09/2014 - 16 Notizie