PostFinance News
News
PostFinance
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

Paid Post

01/05/2017 - 07:00

Chi non pensa al proprio futuro non potrà averne uno

Generalmente le rendite di vecchiaia dell’AVS e della cassa pensioni non bastano a coprire le necessità finanziarie dopo il pensionamento. Con la previdenza privata per la vecchiaia è possibile colmar

Pensare al domani, oggi.
0
0

Perché costituire una previdenza complementare?

La previdenza individuale per la vecchiaia sta acquisendo sempre più importanza. Nel difficile contesto di mercato attuale e a causa dello sviluppo demografico, il finanziamento delle prestazioni della previdenza statale e professionale (1o e 2o pilastro) è esposto a una pressione sempre maggiore. Con la previdenza privata (3o pilastro) è possibile colmare eventuali lacune permettendo così di mantenere dopo il pensionamento lo standard di vita abituale o desiderato.

Un esame accurato della previdenza

Per la costituzione di un’adeguata previdenza per la vecchiaia occorre considerare aspetti strettamente personali. Per questo un esame accurato della situazione individuale è di fondamentale importanza. I consulenti di PostFinance forniscono un supporto senza complicazioni: analizzano la situazione previdenziale e finanziaria attuale nell’ambito di un colloquio personale nel corso del quale vengono considerati gli obiettivi, le esigenze e i desideri odierni e futuri. L’analisi mira a mettere in luce le conseguenze finanziarie nella vecchiaia, ma anche in caso di decesso o invalidità. La costituzione della previdenza privata finalizzata a colmare eventuali lacune previdenziali viene effettuata successivamente in funzione della situazione personale.

Pilastro 3a o 3b?

Le possibilità offerte dal terzo pilastro sono molteplici. In linea di principio si distingue tra la previdenza vincolata con vantaggi fiscali (pilastro 3a) e la previdenza libera (pilastro 3b). Il pilastro 3a è adatto alla previdenza a lungo termine tramite soluzione di conto o assicurativa in cui l’avere risparmiato per la previdenza per la vecchiaia resta vincolato. La previdenza libera consente una strutturazione più flessibile, gli averi risparmiati infatti sono disponibili in qualsiasi momento. Rientrano nel pilastro 3b i conti di risparmio, i piani d’investimento e anche le assicurazioni sulla vita.

Non è mai troppo presto

Prima si comincia a risparmiare, tanto maggiore sarà il beneficio che se ne trarrà in vecchiaia. Anche se mettere da parte denaro risulta particolarmente duro da giovani, il gioco vale la candela. Già con piccoli versamenti regolari nel corso del tempo è possibile accumulare una somma importante per un futuro più sicuro dal punto di vista finanziario. Non è mai troppo presto per cominciare a costituire la previdenza per la vecchiaia. Chi desidera guardare al pensionamento con serenità dovrebbe aver preparato il proprio piano di previdenza già intorno ai 50 anni.

Verificare periodicamente la situazione personale

La situazione previdenziale e finanziaria individuale talvolta può cambiare e pertanto dovrebbe essere verificata periodicamente. Occorre prestare particolare attenzione a eventi significativi della vita privata e lavorativa, come ad esempio il matrimonio, la nascita di un figlio o un cambiamento d’impiego. I servizi finanziari sono come i lego: si adattano rapidamente alla situazione personale oppure, se necessario, possono essere riassemblati.

Maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 02:04:02 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in PostFinance News del 17/10/2017 - 0 Notizie