Oggi in People
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

SHOWBIZ

30/04/2012 - 11:23

Il flirt tra Michael Jackson e Whitney Houston

Secono l'ex bodyguard del Re del Pop, tra i due divi c'è stata una breve ma intensa storia d'amore basata su una forte affinità di carattere e un destino comune





LOS ANGELES - Secondo indiscrezioni Michael Jackson e Whitney Houston avrebbero avuto «un'avventura segreta» in passato. Il Re del Pop è deceduto nel 2009 in seguito ad una grave intossicazione da Propofol mentre la diva è morta a luglio di quest'anno. La Houston è accidentalmente affogata nella vasca di una stanza d'hotel, complice l'abuso di cocaina.

Secondo l'ex bodyguard di Jackson, Matt Fiddes la coppia di vip avrebbe vissuto una breve ma intensa storia d'amore prima che la Houston si sposasse con Bobby Brown nel 1992. I due cantanti hanno preferito mantenere la loro avventura segreta ma Fiddes sostiene che il Re del Pop non abbia mai completamente accettato la fine della loro preziosa condivisione.

«Uno degli aneddoti della vita di Michael Jackson che non sono mai stati rivelati è proprio questo: il divo ha avuta una relazione segreta con Whitney Houston dalla quale non si è mai completamente ripreso», ha raccontato la bodyguard al giornale inglese The Sun. «Si sono incontrati perchè all'epoca erano le due più grandi star del mondo e bazzicavano nello stesso ambiente. Quando si sono conosciuti sono subito entrati in sintonia, erano due anime affini che condividevano un immenso successo. Houston si trasferì a casa di Jackson e vissero una breve ma intensa storia. Jackson ha poi affermato che avrebbe sperato che la loro relazione continuasse: so che avrebbe desiderato sposarla».

Nonostante la profondità dei sentimenti che il Re del Pop provava per la diva, la coppia visse un flirt di appena due settimane. Una volta finita questa avventura i due non si videro più per molti anni. Si incontrarono poi nel 2001 quando furono organizzati una serie di concerti al Madison Square Garden di New York in onore del 30esimo anniversario della carriera di Michael Jackson. «Si scambiarono quello che sarebbe stato il loro ultimo abbraccio e Jackson pregò la Houston di affrancarsi dalle droghe perchè la stavano rovinando», ha affermato Fiddes.

«Quando si abbracciarono si sussurrarono all'orecchio che si amavano ancora. L'emozione era scritta sui loro volti». Fiddes ha incontrato Jackson grazie alla veggente Uri Geller ed è rimasto al servizio della star fino alla sua morte.

Il cantante era celebre per la sua vita bizzarra, lontana da ogni convenzione. Una volta la star si comprò una scimmia da tenere in casa e i suoi figli erano costretti ad indossare delle maschere che gli coprissero il viso quando dovevano esporsi ai media.

Secondo Fiddes molti dei rumors che circolavano sul Re del Pop venivano creati da Jakcson in persona. «La leggenda secondo la quale il divo dormisse in una bara ossigenata per mantenersi giovane era una trovata pubblicitaria che lui stesso scatenò pubblicando delle foto di vita quotidiana», ha raccontato la bodyguard alla pubblicazione.

«Tutti cercavano di metterlo in guardia perchè stava diffondendo un'immagine di sé davvero eccentrica, che alimentava le voci delle presunte molestie sessuali sui minori e i motivi che spingevano i media a chiamarlo col nomignolo che lui tanto disprezzava, “Wacko Jacko". Ma lui adorava creare un' aura di mistero intorno alla sua figura».

© Cover Media

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 31.10.2014 10:51:57
Tutte le notizie in People del 31/10/2014 - 3 Notizie