Oggi in Motori
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

PROVA SU STRADA

15/02/2012 - 06:52

Volvo S80: l'ammiraglia che nessuno conosce

Ma che tutti apprezzerebbero: interni di lusso, grande comfort e guida sorprendentemente divertente. L'unico difetto: viene sottovaluatata

Articolo di Benjiamin Albertalli
Ticinonline/b.a.




A RISCHIO DI OBLIO - Benessere. Questa è una parola alla quale ho pensato spesso mentre mi trovavo al volante della Volvo S80 poiché, a dire il vero, era la sensazione che si provava con più frequenza. Si tratta di un fattore prevalentemente sensoriale che, dopo poco tempo, ti fa considerare una persona raffinata e di buon gusto chiunque ne possiede o vorrebbe possederne una. Il problema, fondamentalmente, è che l'ammiraglia svedese è difficile da catalogare: essendo stata un gradino sopra la già grande S60 della serie precedente, tecnicamente dovrebbe entrare di diritto nel segmento F, quindi rivaleggiare con la Mercedes Classe S e relative compagne. Ma se così fosse saremmo tutti d'accordo sul fatto che, messa alla pari di tali "istituzioni", cadrebbe nell'oblio. Ma perché?

Immagini
Ticinonline/b.a.

LUSSO VERO - Aprendo la portiera appare subito chiaro che il suo "problema" non risiede in una mancanza di lusso, anzi! L'abitacolo è accogliente nel verso senso della parola; merito dei comodissimi sedili rivestiti in morbida pelle traforata con cuciture e bordi a contrasto, delle rifiniture in vero legno e vero metallo, del volante anch'esso parzialmente in legno, nonché della pelle che riveste pure il cruscotto come sulle migliori vetture di prestigio. Con queste, essendo un'ammiraglia, non teme nemmeno il confronto quando si tratta di "trasportare" dei passeggeri sui sedili posteriori, poiché oltre all'adeguato spazio per le gambe godono pure di un sistema multimediale dedicato per guardare dei DVD e, nel bracciolo posteriore, sono contenuti due bicchieri con apribottiglie.

INSTANCABILE - Una volta chiusa la portiera, il silenzio. Quando si è in movimento, pure, accompagnati da una sensazione molto rilassante. Alla guida, indipendente dal tipo di percorso, la S80 appaga quattro dei cinque sensi: la vista per le moderne ma ben integrate soluzioni stilistiche della plancia, il tatto per la qualità dei materiali, l'olfatto per il piacevole profumo della pelle e l'udito per uno dei migliori impianti stereo che abbiamo mai sentito su un'automobile. Come avrete intuito, dato anche l'elevatissimo comfort di marcia, si tratta di una delle poche automobili che sembra dare lo sconto sui chilometri, nel senso che percorrendone 300 si ha la sensazione di averne fatti meno di un terzo.

UNA FAVOLA TRA LE CURVE - A differenza di tante altre ammiraglie, uno degli aspetti più sbalorditivi é la guidabilità, poiché laddove molte gettano la spugna per il peso, ecco che il non essere mastodontici torna a proprio vantaggio. L'assetto regolabile a dire il vero non muta in maniera radicale la rigidità degli ammortizzatori, il cui compito sarà sempre quello di non trasmettere troppi colpi alla vostra schiena, ma la sua influenza positiva su rollio e sterzo fanno si che vi sentiate sicuri anche nelle curve affrontate ad alta velocità. Il merito del suo talento nell'affrontare i percorsi ricchi di curve va alla trazione integrale che collabora meglio che in qualunque altra vettura con il controllo di stabilità: non contro di voi, ma con voi. Il risultato è un comportamento neutrale anche uscendo dalle curve più strette con l'acceleratore a fondo corsa, effettuate senza la minima traccia di sottosterzo bensì con la percezione di quanta trazione è stata trasferita alle ruote posteriori che hanno quindi "chiuso" la curva senza che voi vi siate dovuti preoccupare di qualsiasi movimento correttivo con lo sterzo. Semplicemente sensazionale!

IL PENTACILINDRICO CHE PIACE - Le qualità del motore hanno infine completato questo splendido quadretto. Pur essendo cosciente che 215 cavalli non sono tanti per un'auto di questa categoria, il 5 cilindri Diesel si è rivelato una grande sorpresa a discapito delle deludenti prestazioni dichiarate sulla carta, ovvero gli 8,4 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e i 225 di velocità massima. Questo perché la sua comprovata elasticità consente grandi riprese già da 1'000 giri/min., mentre la potenza erogata è proporzionale al numero di giri, il che vuol dire che l'allungo ha il vigore quasi di un motore a benzina, con i quali il "D5" potrebbe quasi competere per il consumo ben sopra ai valori dichiarati. Ma non importa, perché il suo carattere ed il suo timbro ripagano ampiamente, mostrandosi l'opzione più equilibrata per questa ammiraglia, oltre che soggettivamente veloce.

UN ALTRO TIPO DI PRESTIGIO - I suoi difetti, in un certo senso, vanno davvero cercati in profondità e sono riuscito a trovarne tre: il posizionamento dell'orologio nella plancia e del Subwoofer nel baule (ma che suono!), e il non poter usare il controllo della velocità senza il "radar" che mantiene la distanza di sicurezza dal veicolo che precede. Piccolezze. Per altri, il suo più grande difetto è quello di non essere vistosamente grande e non riconoscibile come ammiraglia. Ma il segreto del suo fascino sta proprio in questo, poiché quello dell'understatement è un club con pochi iscritti e ancor meno sostenitori reali, ma tra questi c'è chi, con modestia ma tanta consapevolezza delle sue qualità, sceglie proprio una vettura come la S80.

Modello Volvo S80
Versione D5 AWD Geartronic Executive
Motore 5 cilindri in linea, turbo, diesel
Cilindrata 2'400 cc
Potenza 215 cv @ 4'000 giri/min.
Coppia 440 Nm @ 1'500 - 3'000 giri/min.
Trasmissione Cambio automatico a sei rapporti, trazione integrale
Massa a vuoto 1'718 kg
Accelerazione 0-100 km/h 8,4 sec. (dichiarato)
Velocità massima 225 km/h
Consumo misto 6,4 L / 100 km (dichiarato)
Prezzo base 87'900 CHF
Prezzo vettura provata 101'990 CHF
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 24.04.2014 12:35:39
Tutte le notizie in Motori del 24/04/2014 - 0 Notizie