Oggi in Motori
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

PROVA SU STRADA

27/03/2012 - 07:00

Honda Civic: Complimenti a seconda vista

O la amavi, o la odiavi. Stiamo parlando della "vecchia" Civic, ma anche della nuova, che cambia poco fuori ma abbastanza (e in bene) dentro. Il fatto è che saranno di nuovo in pochi ad amarla.

Articolo di Benjiamin Albertalli




RIVOLUZIONE MANCATA - È inutile: da qualunque parte la guardiate, la nuova Civic assomiglia molto a quella vecchia: stessa linea cuneiforme, stesso alettone che divide in due il lunotto posteriore, stessa coda alta e stesso piglio futuristico. Tutti elementi, questi, che furono la principale causa del suo insuccesso. Non può che sorprendere vederli quindi ancora qui, specie su una generazione che loro stessi annunciavano come completamente rinnovata al Salone di Francoforte dello scorso settembre. Della serie "Ritenta: sarai più fortunato!"

SOLUZIONI GENIALI - Come se non bastasse i problemi dell'ottava Civic (questa è la nona (!) generazione) non finirono qui: la scarsa visibilità posteriore, i materiali impiegati per l'abitacolo e i comandi d'utilizzo poco intuivi furono tra le principali critiche. Ciò che invece non stupisce é che lo sviluppo di quella nuova è avvenuto in maniera quasi maniacale adottando qualche soluzione davvero geniale. Una su tutte l'idea di mettere il serbatoio della benzina sotto i sedili anteriori per aumentare la capacità del bagagliaio che tocca il valore record di 470 litri (la Golf ne ha 350), o ancora i sedili posteriori la cui seduta può essere facilmente ripiegata parallelamente allo schienale (vedi foto) creando lo spazio per poter mettere, per esempio, un bicicletta.

INTERNI DEGNI DI UNA GOLF - La vera sorpresa è stata invece l'abitacolo. No, le forme da space shuttle non riusciamo ancora a digerirle sebbene la grafica e quindi la comprensibilità abbiano fatto un piccolo passo avanti, però la migliorata qualità dei materiali è davvero percettibile: potremmo dire che hai dei materiali degni sicuramente di una Golf e un assemblaggio da vettura premium. Cosa non va? Alcuni tasti sono ancora  difficili da raggiungere, quelli del navigatore sono troppo piccoli, la seduta di guida poco adatta alle persone alte (il volante sembra stare tra le ginocchia) e lo schienale con regolazione "a scatti" non è sufficientemente flessibile. È tutto? Diremmo proprio di si, anche perché gli unici appunti per chi siede dietro consistono nell'accesso un po' difficoltoso, mentre lo spazio si dimostra adeguato specie considerando il lunotto molto inclinato che vuole quasi far finta di essere una coupé.

DINAMICA, E CONSUMI BUONI - Un altro fattore studiato a puntino è l'aerodinamica. Per arrivare all'eccellente coefficiente di penetrazione all'aria (cx) di 0,27, tra le tante cose è stato carenato (coperto) tutto il sottoscocca della vettura, e l'antenna a forma di pinna integra lo spruzzino del lavacristallo posteriore. I fruscii aerodinamici sono in effetti assenti quando si viaggia in autostrada, peccato però che si siano dimenticati di isolare al meglio il motore, che si fa sempre sentire. Questo è tra l'altro un "milleotto" aspirato da 142 cavalli, ancora uno dei pochi rimasti senza turbo. Lo svantaggio è che appena v'è un po' di salita bisogna tirare le marce, il  vantaggio è che facendolo scoprirete un propulsore quasi sportivo abbinato ad un cambio manuale che merita una sola definizione: perfetto! L'assetto della Civic non è tra i più comodi sulle sconnessioni ma ha comunque il suo marcato rollio tra le curve, che non le preclude tuttavia di essere più dinamica di una qualsivoglia Golf, anche grazie allo sterzo che non è direttissimo, ma pronto ed omogeneo. Se insomma avete letto questa prova su strada per scoprire tra le righe come potrebbe essere la nuova Type-R, vi diciamo che la base sembrerebbe essere buona. Se invece siete degli automobilisti normali vi diciamo che circolando con il tasto "ECO" inserito, si consumano mediamente poco più di 7 litri al 100: un valore piuttosto buono.

CHI LA VUOLE? - In conclusione possiamo dire che secondo noi la nuova Civic, andava rivista radicalmente anche da un punto di vista estetico, dentro e fuori, e non semplicemente ottimizzata. Questo perché se a qualcuno non piaceva quella recentemente uscita di scena, sicuramente non impazzirà per questa nonostante le notevoli migliorie che si nascondono dietro al suo abito. Il rischio, presumibilmente, è convincerà solo i possessori delle Honda attuali, e pochi altri.

Modello Honda Civic
Versione 1.8 i-VTEC Executive
Motore 4 cilindri in linea, benzina, aspirato
Cilindrata 1'799 cc
Potenza 142 cv @ 6'500 giri/min.
Coppia 174 Nm @ 4'300 giri/min.
Trasmissione Cambio manuale a 6 rapporti, trazione anteriore
Massa a vuoto 1'378 kg
Accelerazione 0-100 km/h 9,7 secondi (dichiarato)
Velocità massima 215 km/h (dichiarato)
Consumo misto 6,1 L / 100 km (dichiarato)
Prezzo base 32'900 CHF
Prezzo vettura provata 36'250 CHF
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 31.10.2014 10:10:25
Tutte le notizie in Motori del 31/10/2014 - 0 Notizie