Oggi in Motori
News
Co2 Ribassato
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

MERCEDES-BENZ GLC COUPÉ

12/05/2017 - 10:16

Dinamica e polivalente

La nicchia dei SUV a tetto spiovente conta ora un nuovo membro. Anch’esso proveniente da un marchio premium, quindi curato e piacevole da guidare.

0
0
GALLERY | 8 immagini

Dandole una veloce occhiata si potrebbe concludere che la GLC Coupè sia semplicemente una versione dal profilo più affusolato della sua sorella GLC. Le differenze non si fermano però all'inclinazione del lunotto: pure il parabrezza è più piatto e la coda è stata ridisegnata per amalgamare al meglio le filanti linee accentuate dagli 8 centimetri di lunghezza in più e dai 4 di altezza in meno rispetto alla GLC; l'aggiunta del piccolo spoiler atto a deviare le gocce di pioggia ha pure permesso di rimuovere l'utile ma antiestetico tergicristallo posteriore. Tutto ciò, unito alla linea di cintura alta ed a cerchi di diametro fino a 20 pollici, la rende esteticamente slanciata trasmettendo un certo dinamismo.

La sportività continua anche dal lato tecnico: la silhouette atletica della Coupé ed il sottoscocca ottimizzato hanno permesso di migliorare l'aerodinamica abbassando il Cx a 0,31. Inoltre, la demoltiplicazione dello sterzo scende a 15,1:1, che all'atto pratico significa non avere necessità di staccare le mani dal volante nemmeno nelle curve a medio raggio. Ed è soprattutto allo sterzo che si può dare il merito del piacere di guida della GLC Coupè: ha il giusto carico ed è veloce nel trasmettere alle ruote gli input del conducente; se fosse più comunicativo sarebbe veramente al top. La solidità e la precisione dell'asse anteriore infondono sicurezza anche su asfalti poco levigati o ad andature sostenute, soprattutto se si opta per il Dynamic Body Control, ovvero le sospensioni con regolazione continua dello smorzamento. L'assorbimento delle asperità è generalmente molto buono nonostante una certa ruvidità in compressione sui dossi più alti: chi non si accontenta mai può comunque scegliere le sospensioni pneumatiche Air Body Control, già disponibili su altri modelli Mercedes.

Selezionando le modalità di guida Sport e Sport+ tramite il Dynamic Select che agisce su assetto, sterzo, risposta dell'acceleratore e logica di funzionamento del cambio, il rollio diventa molto limitato e quasi ci si dimentica di essere alla guida di un'automobile il cui baricentro non è proprio rasoterra. Il controllo di stabilità è tarato ottimamente permettendo di guidare allegramente in totale sicurezza; molto efficace anche la trazione integrale 4Matic, il cui grande potenziale è leggermente messo in ombra dalla prudenza del controllo di trazione. La 250d protagonista della nostra prova era equipaggiata con il quattro cilindri turbodiesel da 2.2 litri e 204 cavalli: un'unità convincente sotto tutti i punti di vista grazie all'assenza di vibrazioni, una bella spinta unita ad un discreto allungo e dei consumi reali sempre entro i 9l/100 km nel ciclo misto - che per una vettura da 2 tonnellate non è brutto valore. Il cambio automatico a 9 rapporti, di serie su quasi l'intera gamma della GLC Coupè, ben si sposa coi generosi 500 Nm di coppia del propulsore che vengono dolcemente trasmessi alle ruote, dando anche qualche soddisfazione in modalità manuale.

Ad andature tranquille si apprezzano l'elevato comfort acustico garantito dall'assenza di fruscii aerodinamici e, soprattutto, la qualità costruttiva presente all'interno della vettura: le lavorazioni e gli accostamenti tra i vari materiali sono quasi impeccabili, v'è la possibilità di scegliere colore ed intensità dell'illuminazione (ed anche la profumazione) rendendo questo SUV di taglia media ancora più premium. Il lato tecnologico è ben rappresentato dai servizi Connect Me che permettono alla vettura di comunicare autonomamente con la centrale della casa madre per la gestione della manutenzione ed eventuali problemi o incidenti e consentono al proprietario di interagire col veicolo tramite un'applicazione per smartphone atta a controllare vari parametri, la localizzazione e gestire il riscaldamento del veicolo, utile ad esempio prima del rientro dalle piste da sci. E a sciare ci si può andare con 4 amici adulti: lo spazio per la testa anche degli occupanti posteriori è generoso, al pari dell'abbondante spazio per le ginocchia. L'unico a soffrire del lunotto spiovente è il bagagliaio, non tanto per i 491 litri di capienza quanto piuttosto per la limitata capacità di caricare oggetti voluminosi: per quello c'è sempre la GLC classica.

SCHEDA TECNICA

Modello, versione Mercedes-Benz GLC 250d 4MATIC Coupé
Motore 4 cilindri, 2.2 litri, turbodiesel, 204 cv, 500 Nm
Trasmissione Cambio automatico a 9 rapporti, trazione integrale
Massa a vuoto 1'845 kg
Accelerazione 0-100 km/h 7,6 secondi
Velocità massima 222 km/h
Consumo medio 5,4 l/100 km (dichiarato)
Prezzo 57'900 CHF
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 00:56:32 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Motori del 23/10/2017 - 0 Notizie