Oggi in Motori
News
Co2 Ribassato
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

SSANGYONG XLV

24/11/2016 - 06:00

Per una spanna in più

Unisce grande capacità di carico ed una ricca dotazione ad un prezzo da svendita. Ma la qualità?

0
0
GALLERY | 8 immagini

C'è una buona notizia per quelli a cui la Tivoli piace ma avrebbero desiderato maggiore spazio: si chiama XLV ed è strettamente imparentata col compatto SUV coreano. Condividono infatti la stessa piattaforma ma la XLV è più lunga nella zona posteriore di quasi 24 centimetri portandola ad avere un aspetto molto più da famigliare o, citando la definizione del costruttore, da “Crossover Wagon”. I designer hanno avuto l'arduo compito di interpretare al meglio questo cambio delle proporzioni ed il risultato è apprezzabile nonostante il montante posteriore non sia perfettamente amalgamato col resto del veicolo. In compenso però si ottiene un bagagliaio dalla capacità di ben 720 litri, un'enormità in particolar modo se rapportato alla lunghezza complessiva del veicolo inferiore ai quattro metri e mezzo. È accessibile tramite un portellone dalla facile chiusura, brilla per sfruttabilità soprattutto in altezza ed ha due tasche laterali con ganci ed elastici di fissaggio; peccato per la copertura pieghevole del doppiofondo che, non potendo rimanere aperta autonomamente, costringe a tenerla sollevata con la mano durante le fasi di stivaggio. Nessun problema di spazio nemmeno per gli occupanti: sulla fila posteriore si sta molto comodi in due ed il terzo passeggero apprezzerà sicuramente il basso tunnel centrale a tutto vantaggio dello spazio per i piedi; mancano solo le bocchette di aerazione. Anteriormente le spaziose tasche nelle portiere permettono di accogliere perfino una bottiglia da un litro e mezzo e se ve ne fosse bisogno ci sono anche dei portabicchieri sul tunnel centrale; non mancano nemmeno uno scomparto gommato per lo smartphone ed un capiente bracciolo portaoggetti.

Nonostante nel complesso i materiali siano piacevoli, il concorrenziale prezzo di vendita si riflette sul design della plancia: i tasti potrebbero dare una sensazione tattile migliore e manca un po' di intuitività nella disposizione degli stessi, in particolare riguardo a quelli del computer di bordo che avrebbero invece dovuto essere posizionati vicino al volante. Le versioni meglio equipaggiate come la Sapphire, oltre ai sedili riscaldabili per tutti (tranne il passeggero centrale), offrono alcuni accessori che su altre auto nella stessa fascia di prezzo sono difficili da trovare: parliamo ad esempio della regolazione elettrica del sedile con addirittura la ventilazione, benefici che - sempre in ottica di contenimento dei costi - sono stati riservati solo al conducente, l'unico a disporre anche del finestrino con apertura e chiusura automatizzata. La dotazione di sicurezza, oltre ai diffusi ESP e dispositivi di assistenza alla frenata, prevede anche l'ARP, cioè il dispositivo di protezione attiva antiribaltamento; le luci diurne ed i fari a LED sono di serie, al pari dell'assistente delle partenze in salita e di frenata in discesa.

Abbiamo avuto a disposizione la versione a trazione anteriore spinta dal 1,6 litri turbodiesel ed accoppiata al cambio manuale a 6 marce. Il propulsore, nonostante una certa rumorosità a freddo, si è rivelato convincente offrendo prestazioni adeguate all’indole turistica della XLV per merito dei 300 Nm di coppia che fanno sembrare pessimistici i dati di accelerazione dichiarati dalla casa. Il cambio ha dalla sua una corretta rapportatura e degli innesti corti ma non privi di qualche impuntamento. È un'automobile pratica, onesta e senza velleità sportive ma la si guida con piacere anche nei viaggi lunghi; ci sentiamo di consigliare la versione a 4 ruote motrici anche a chi non intende utilizzarla sulle strade sterrate poiché con quella a due ruote motrici capita che, se l’asfalto è scivoloso, manchi un po' di trazione in uscita dalle curve strette. Infine, i consumi: abbiamo rilevato una media di poco sotto i 7 litri per 100 km, valore corretto considerando la generosa sezione frontale.

È saggio optare per le versioni più ricche, le quali a fronte di un aumento di prezzo contenuto offrono una dotazione in termini di comfort molto generosa. La 2WD con cambio manuale al top costa infatti 26'400 Fr, per la 4WD ne servono 2000 in più e per avere il cambio automatico a 6 rapporti bisogna aggiungerne altri 2'000.

SCHEDA TECNICA

Modello, versione Ssangyong XLV 1.6 e-XDi 160 Sapphire
Motore 4 cilindri in linea, 1.6 litri, turbodiesel, 115 cv, 300 Nm
Trasmissione Cambio manuale a 6 rapporti, trazione anteriore
Massa a vuoto 1'405 kg
Accelerazione 0-100 km/h 11,4 secondi
Velocità massima 170 km/h
Consumo medio 4,7 L/100 km (dichiarato)
Prezzo 26'400 CHF
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 03:34:21 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Motori del 20/10/2017 - 0 Notizie