Mobile Report
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

LUGANO

30/06/2012 - 22:54

Tamponamento in via Madonnetta, quattro auto coinvolte

La foto inviata da un lettore e la protesta: "Con questi cambiamenti viari la zona non è più sicura e vivibile"





LUGANO - Ad inviarci la fotografia dell'incidente avvenuto questa sera, verso le 21, in via Madonnetta, è un lettore luganese che abita su una strada che ha subito importanti modifiche d'assetto viario, decise nell'ambito del nuovo piano viabilità del Polo Luganese, conosciuto come PVP.

E lo scopo dell'invio, non è stato soltanto per riferire di un tamponamento che ha visto quattro auto coinvolte e si è risolto, fortunatamente, senza conseguenze fisiche per nessuno.

No, il nostro lettore ci ha inviato questa fotografia soprattutto per manifestare il suo disagio nei confronti del PVP.

"Questo non è che l'ultimo degli incidenti accaduti nelle ultime settimane - scrive il lettore - proprio a causa di questa cambiamenti viari. La zona è diventata per nulla sicura né vivibile".

La protesta di questo cittadino nasce comunque da un osservatorio privilegiato. Egli, infatti, abita proprio in via Madonnetta, e non nasconde la sua critica: "come sapete benissimo, da quando c'è stato questo cambiamento radicale, avvenuto non in modo intelligentemente pratico, ci si ritrova a fare i conti con una viabilità che soddisfa gli uffici preposti perché adempiono ai progetti decisi a tavolino, ma non vanno per nulla bene alla popolazione, che deve confrontarsi con tale realtà quotidianamente".

La via Madonnetta, infatti, per chi giunge in auto da Viganello, si è ristretta a una sola corsia e si è vista anche arrivare anche il traffico da via Ciani. Ora comunque, è ancora presto per giungere a conclusioni. Sarebbe troppo affrettato, vista la chiusura delle scuole e della conseguente diminuzione del traffico, e ingiusto.

p.d'a.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

ULTIMO COMMENTO
Don Quijote - 1 Luglio 2012 alle 13:00
La maggior parte degli incidenti accade per naturale distrazione (solo in parte evitabile con la concentrazione forzata) dell’essere umano. Un piano viario fatto a regola d’arte deve tenere conto dell’inevitabile distrazione e usare accorgimenti preventivi per contrastarla nel miglior modo possibile. Se non riesci a migliorare cerca almeno di non peggiorare!

Nel caso specifico andrebbe considerata la vecchia e pericolosa abitudine degli utenti abituali. Mi ricordo un piano viario a Bellinzona, dove hanno cambiato 2 o 3 volte le precedenze, ha generato qualche scontro finché l’utente non si è abituato alla nuova situazione. In una strada che si percorre abitualmente è più difficile scorgere la nuova segnaletica.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 31.10.2014 16:39:04
Tutte le notizie in Mobile Report del 31/10/2014 - 0 Notizie