Oggi in Estero
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

SAHARA OCCIDENTALE

11/04/2015 - 16:01

Il giudice spagnolo chiede l'arresto di 11 marocchini

Gli ex funzionario sono accusati di uccisioni e torturi "in ragione dell'origine etnica delle vittime"

0
0

BIN LEHLOU - Il giudice spagnolo Pablo Ruz ha confermato le accuse di genocidio contro 11 ex funzionari marocchini accusati di uccisioni e torture nel Sahara occidentale, ex colonia spagnola passata sotto controllo di Rabat dal 1975, avvenute tra quell'anno e il 1991.

Secondo il giudice si sarebbe prodotto "in maniera generalizzata un attacco sistematico contro la popolazione civile sahariana da parte delle forze militari e di polizia marocchine". E siccome le vittime "presentano una serie di caratteristiche che le distinguono da altri territori limitrofi", si parla di genocidio.

In più, scrive Ruz, i crimini sarebbero stati commessi "in ragione dell'origine etnica delle vittime", con la volontà "di distruggere totalmente questo gruppo di popolazione" e "di impossessarsi del territorio del Sahara occidentale".

Per sette accusati, alti funzionari di polizia dell'epoca, e un ex governatore della provincia di Smara sono stati emessi i mandati d'arresto internazionali.

ats ansa

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 23:57:35 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Estero del 19/10/2017 - 40 Notizie