Oggi in Estero
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

FRANCIA

17/02/2016 - 17:04

Niente email di lavoro fuori dall’ufficio: è il “Diritto alla disconnessione”

La Francia vuole tutelare così i lavoratori. Tu rispondi a messaggi di lavoro fuori dall’orario d’ufficio?

0
0

PARIGI - Per molti impiegati, anche nella Svizzera italiana, il lavoro non si ferma una volta varcata la soglia dell’ufficio per tornare a casa la sera. La notifica di una nuova email di lavoro in arrivo sullo smartphone può interrompere una serata con il partner («Scusa, ma è una cosa davvero urgente») e controllare la casella di posta in vacanza può trasformare una mezza giornata di ferie in qualche ora di straordinario. Per evitare lo stress causato dall’obbligo/eccesso di zelo di rispondere alle email professionali fuori dall’orario di lavoro, la Francia sta per varare una legge che sancisce il cosiddetto “Diritto alla disconnessione”.

La norma, che dovrebbe essere inclusa nella nuova “legge Lavoro”, prevede che i dipendenti abbiano il diritto a non rispondere a messaggi di lavoro fuori orario e che vengano protetti giuridicamente di conseguenza. Il principio è stato proposto alla ministra del lavoro Myriam El Khomri dal vice Ceo di Orange, Bruno Mettling, e «dovrebbe generalizzarsi per negoziazione» fra le parti sociali all’interno delle imprese. «Per essere efficace, il diritto alla disconnessione deve accompagnarsi a un dovere di disconnettersi il cui rispetto incombe su ciascuno e sull’impresa», specifica Mettling come riporta Le Monde. I dirigenti, sottolinea anzi Mettling, dovrebbero dare il «buon esempio» nello staccare completamente dal lavoro.  

Il pacchetto comprende anche altri punti che mirano a tutelare i lavoratori dal “burnout”, l’esaurimento psicofisico da eccessivo lavoro. Come riporta Le Figaro, in particolare, la soglia d’incapacità di lavoro perché quest’ultimo sia riconosciuto verrà abbassata rispetto al 25% attuale.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

2 commenti da TIO
nerowolf1960 - 17 Febbraio 2016 alle 18:50
Ecco, ci mancava proprio questo diritto!
Peccato che cozzi contro il criterio del telelavoro - sempre in aumento - piuttosto che il concetto di mobilità a cui tutti vogliono arrivare.

Sempre a pensare alle stron zate piuttosto che alle cose serie!

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 22:45:20 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Estero del 22/10/2017 - 27 Notizie