NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

ENERGY CHALLENGE

30/08/2017 - 08:00

Perché i pomodori della regione non sempre sono più ecologici

Frutta e verdura svizzere non hanno necessariamente un bilancio energetico migliore dei prodotti importati. La stagionalità fa la differenza

0
0

Per gli svizzeri mangiare sano è sempre più importante. È quanto risulta anche da uno studio pubblicato a dicembre dello scorso anno sulla piattaforma di servizi Eat.ch. La richiesta di cibi sani fa registrare i tassi di crescita più elevati. «Oltre al trend che premia la cucina thailandese e quella svizzera, si delinea anche una netta crescita dell’interesse verso i cibi sani», spiega Dominic Millioud, responsabile di Eat.ch per la Svizzera. «Pertanto l’anno scorso la nostra offerta di ristoranti nel segmento ‹Healthy Food› è aumenta di circa il 20 percento in più rispetto a quella tradizionale di pizzerie, paninoteche e kebab». Un marcato incremento si riscontra nell’offerta di insalate, wrap o zuppe.

La nutrizionista Diana Studerus sostiene che noi prendiamo quotidianamente, consapevolmente o no, fino a 400 decisioni incentrate sul cibo. Nel processo decisionale, oltre al contenuto di calorie e grasso, al tempo di preparazione e al prezzo, confluiscono anche numerosi altri fattori. Eppure spesso ci si dimentica di un aspetto importante: la sostenibilità del genere alimentare. In questa valutazione rientrano, ad esempio la biodiversità e la salvaguardia del terreno nella produzione agricola, aspetti sociali e il bilancio energetico. Vale la pena illustrare meglio quest’ultimo criterio.

Il cibo vegetariano è in genere più ecologico

«L’energia grigia degli alimenti è la quantità di energia necessaria nel ciclo di vita dei prodotti. Si tratta, ad esempio, del fabbisogno di calore ed elettricità in fase di produzione e lavorazione dei cibi, del carburante necessario al trasporto, degli imballaggi dei prodotti, nonché dell’energia elettrica e del calore necessari per lo stoccaggio, la vendita e la preparazione”, spiega Matthias Stucki, responsabile del gruppo di ricerca sul bilancio ecologico presso l’Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW). I prodotti vegetali sono in genere molto più rispettosi dell’ambiente rispetto a carne, uova o latte.

Per quanto concerne frutta e verdura sono i seguenti fattori a determinare il bilancio energetico: «Se il genere alimentare viene prodotto in una serra, la principale voce di questo bilancio è rappresentata dall’energia usata per il riscaldamento», spiega Stucki. Pertanto il bilancio energetico di pomodori, cetrioli o altri ortaggi prodotti fuori stagione in Svizzera, in serre riscaldate con energia fossile è peggiore rispetto agli identici prodotti importati dall’Europa meridionale. Il trasporto su TIR è meno nocivo in termini ecologici che il riscaldamento delle serre. Per questo motivo i consumatori a cui sta a cuore l’ambiente dovrebbero privilegiare verdura di stagione proveniente da coltivazioni all’aperto.

Comprare frutta e verdura di stagione

In estate e autunno la coltivazione dei pomodori non ha bisogno di riscaldamento artificiale, quindi in queste stagioni i pomodori locali hanno un bilancio energetico migliore rispetto a quelli importati.
«Frutta e verdura regionale sono particolarmente ecologiche se sono anche di stagione», sottolinea Stucki. Tabelle sui prodotti di stagione sono disponibili anche sul sito del WWF Svizzera.

Secondo Stucki, ai fini del bilancio bisogna poi considerare anche il carburante per il trasporto, l’energia per l’allestimento dell’infrastruttura delle serre, la produzione di concime, che richiede anch’essa molta energia. e il consumo energetico della catena del freddo per i prodotti refrigerati. A influenzare il bilancio energetico non sono solo i produttori di generi alimentari, bensì gli stessi consumatori. Ad esempio già con la scelta del mezzo di trasporto per recarsi al negozio o al mercato, così come del luogo dell’acquisto, della conservazione e dell’utilizzo degli alimenti.

Energy Challenge 2017 - Energy Challenge 2017 è una campagna nazionale di Energia Svizzera e dell'Ufficio federale dell'energia sui temi dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. 20 minuti è partner media e approfondisce i temi principali con grafici, reportages e interviste. Trovate maggiori informazioni sull'app gratuita per Android e iOS.

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 02:38:55 | 91.208.130.55