NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

ENERGY CHALLENGE

02/08/2017 - 09:41

«Guidare un veicolo ibrido plug-in è molto divertente»

I veicoli più efficienti dal punto di vista energetico sono di gran moda. Cosa ne pensano gli appassionati di auto dei motori più piccoli e dello stile di guida ecologico?

BMW
Le ibride plug-in come la BMW i8 sono auto il cui accumulatore può essere caricato sia tramite il motore a scoppio, sia tramite la rete elettrica
0
0
GALLERY | 5 immagini

Nell’industria automobilistica si compiono sforzi costanti per ridurre il consumo medio di carburante, con ottimi risultati: dal 2004 al 2014 è stato registrato un calo del 22%. Insieme ai consumi di carburante, si riducono in modo permanente anche le emissioni di CO 2 del veicolo. La produzione media nel 2010 era ancora pari a 161 grammi di CO 2 per chilometro, mentre nel 2014 il dato relativo alle nuove vetture corrispondeva a soli 142 grammi al chilometro. Questi provvedimenti contribuiscono in maniera sostanziale alla tutela dell’ambiente e aiutano i conducenti a risparmiare.

Tuttavia non sempre gli amanti delle auto apprezzano i veicoli più efficienti dal punto di vista energetico. Ad esempio gli articoli sulle auto elettriche o sulla guida ecologica sono regolarmente tempestati di commenti negativi. Per citarne uno, un lettore scrive: «In fin dei conti se si vogliono le prestazioni occorre foraggiare per bene il motore. Sinceramente, finora ho provato soddisfazione solo consumando benzina in quantità.»

Ralph Widmer, fondatore del blog di automobilismo e lifestyle A Gentleman’s World risponde alla nostra intervista su guida ecologica, ibridi plug-in e cilindrata.

Guidare con lungimiranza, frenare in anticipo e spegnere il motore durante le attese più lunghe: vi sono delle regole di massima che consentono di risparmiare energia durante la guida. Questi suggerimenti variano a seconda del tipo di auto?

Sì, si riscontrano certamente delle differenze. In particolare i veicoli più datati o d’epoca non dispongono di alcuna modalità di adeguamento. Al contrario gran parte delle auto di fascia alta dispone di una «modalità comfort», il cui consumo energetico si trova a metà tra le modalità sport ed eco. A seconda del marchio dell’automobile, questa viene denominata in modo diverso.

A volte gli appassionati di auto sostengono che spegnere il motore al semaforo rosso o negli ingorghi provoca danni. È corretto? Quali sono i vantaggi dello spegnimento del motore in caso di soste più lunghe di tre secondi?

Che io sappia in questo modo non si danneggia l’automobile. Al giorno d’oggi quasi tutti i marchi offrono un sistema automatico di start & stop. Però il tempo dopo il quale vale la pena spegnere il motore è sempre dibattuto. Quel che è certo è che si dovrebbero sempre evitare tempi prolungati in folle.

Come si può convincere chi ha speso 100 000 franchi o più per un’automobile a risparmiare sul carburante? In questo caso la motivazione finanziaria dovrebbe passare in secondo piano.

La guida parsimoniosa è lungimirante e ragionevole. Questo atteggiamento riduce il tasso di incidenti e giova all’ambiente e alle proprie finanze. Dunque i motivi a favore della guida ecologica sono molti.

La guida efficiente dal punto di vista energetico è ancora malvista dagli appassionati di auto?

Secondo me no. Le auto elettriche e gli ibridi plug-in, il cui accumulatore può essere caricato sia tramite il motore a scoppio sia tramite l’elettricità, sono sempre più diffusi. Per scatenarsi è meglio andare su un circuito di gara. Gran parte degli appassionati di auto dovrebbe concordare con me sul

fatto che la città non è una pista di automobilismo e non si dovrebbero mettere in pericolo gli altri conducenti.

Downsizing: la cilindrata dei motori a scoppio è sempre più piccola e i veicoli diventano tendenzialmente più leggeri. Cosa ne pensano i veri amanti delle auto?

Beh, naturalmente c’è sempre la componente nostalgica: guidare un’auto con motore da dieci o dodici cilindri è sempre una sensazione speciale. Anche solo il suono è unico. D’altra parte il downsizing comporta una riduzione delle emissioni e spesso le prestazioni aumentano ancora di più grazie al turbo. Quindi non ha molto senso dire che le auto di oggi siano meno performanti di quelle del passato a causa delle cilindrate ridotte. Le auto di serie più veloci del mondo sono tutte ibridi plug-in e guidarle è molto divertente!


Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 03:36:34 | 91.208.130.56