Oggi in Finanza
News
Postfinance
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

SANITÀ

20/06/2012 - 07:47

Casse malati, Comparis fa la classifica delle più "efficienti"

Secondo l'azienda di rating svizzera, è Sana24 la più "efficiente"

Keystone (archivio)




ZURIGO - La cassa malati attiva a livello nazionale che lavora nel modo più efficiente spende per la propria gestione appena il 3,5 per cento delle entrate dei premi: si tratta di Sana24. Tra le casse attive soltanto a livello regionale, Vita Surselva è in testa alla classifica con l'1,6 per cento. A entrambi gli assicuratori malattia il servizio di confronto internet comparis.ch conferisce per la prima volta il «Premio d'efficienza 2012».

Le spese di gestione di tutte le casse malate rispetto al volume dei premi raggiungono un minimo degno di record. Secondo una statistica dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), su 100 franchi di premi soltanto 5.50 franchi vengono utilizzati per la gestione. Pressoché nessun altro settore gestisce il denaro ad esso affidato in un modo più efficiente di quello degli assicuratori malattia. La percezione è tuttavia diversa: in media gli assicurati svizzeri stimano infatti che il carico delle spese di gestione superi il 30 per cento delle entrate dei premi. (1)

Il «Premio d'efficienza», che il servizio di confronto internet comparis.ch assegnerà ogni anno, mira a incentivare e a rendere trasparenti gli sforzi delle casse malati per una gestione più efficiente. Si aggiudica il premio la cassa malati che presenta le spese di gestione più basse in confronto alle entrate dei premi. Inoltre, il premio viene conferito sia a una cassa malati attiva a livello nazionale, sia a una a livello regionale che non possiede assicurati del modello di base in tutti i cantoni. Da notare che è presa in considerazione solo l'assicurazione di base obbligatoria, quindi non le assicurazioni complementari. Alla rilevazione di comparis.ch hanno partecipato complessivamente 28 casse malati che hanno messo a disposizione del servizio di confronto i dati di sorveglianza ufficiali per l'anno 2011. Si tratta delle cifre che le casse erano tenute a comunicare all'UFSP e che in seguito sono state controllate dai suoi organi di revisione esterni.

Sana24 e Vita Surselva lavorano nel modo più efficiente Il premio conferito per la prima volta nella categoria nazionale va a Sana24: appena il 3,5 per cento delle sue entrate dei premi fluisce nelle spese di gestione. Sana24 con sede a Berna è una cassa malati del gruppo Visana attiva autonomamente sul mercato. Al secondo posto si trova Atupri con il 3,7 per cento, seguita da Provita con il 4,1 per cento.

Le spese di gestione delle casse malati attive a livello regionale che non hanno assicurati di base in tutti i cantoni sono nettamente più basse: in questa categoria è Vita Surselva ad aggiudicarsi il «Premio d'efficienza». Le spese di gestione della cassa malati con sede a Ilanz ammontano ad appena l'1,6 per cento del suo volume di premi. La seguono Sodalis di Visp e la Sumiswalder Krankenkasse, rispettivamente con il 2,5 e il 3,2 per cento. «Essere grandi non è in automatico una garanzia di efficienza» afferma Felix Schneuwly, esperto in materia di assicurazione malattie presso comparis.ch. Egli spiega le differenze rilevanti tra le casse regionali e nazionali come segue: «Le casse più piccole sono ben ancorate a livello locale. Grazie a un filo diretto con i propri assicurati e a spese ridotte per personale e infrastrutture nelle regioni di campagna, possono lavorare a basso costo osservando le esigenze dei clienti.»

Una buona metà lavora in maniera particolarmente efficiente Oltre alle casse malati che hanno ricevuto il «Premio d'efficienza», altre assicurazioni si sono distinte per spese di gestione molto basse. Nel complesso si tratta di 13 casse malati, ovvero quasi la metà dei partecipanti (vedi tabella). Nella categoria nazionale, oltre agli assicuratori già nominati, anche Visana, Aquilana, Intras e Assura sono particolarmente efficienti. Per quanto riguarda la categoria regionale, alle casse malati sopra citate si aggiungono anche Vivacare, Publisana e Klug Krankenversicherung. Per l'assegnazione del premio comparis.ch si è basato sulle spese di gestione delle casse malati che nel 2010 si erano classificate nel 25 per cento più efficiente. Da questi dati, trasmessi all'epoca da tutte le casse malati all'UFSP, risulta che il quarto più efficiente delle casse malati aveva investito nella gestione meno del 4,7 per cento del proprio volume di premi. Ora comparis.ch premia le casse malati che mantengono le proprie spese di gestione al di sotto, o al massimo al pari, di tale valore arrotondato.

L'efficienza quale vantaggio concorrenziale Queste cifre mettono soprattutto in evidenza che le spese di gestione costituiscono solo una piccola parte dei premi incassati. «La quota delle spese di gestione in rapporto al volume dei premi è diminuita drasticamente a partire dall'entrata in vigore nel 1996 della Legge federale sull'assicurazione malattie (LAMal). Le casse malati hanno investito nella propria gestione modernizzandola» spiega Felix Schneuwly. Poiché il catalogo delle prestazioni per l'assicurazione di base è prescritto per legge, le casse malati sono obbligate a ridurre i costi. Utilizzando poi in modo efficiente le entrate dei premi, si trovano in vantaggio rispetto alla concorrenza.

Tra le casse malati si evidenziano comunque differenze. «Con il premio d'efficienza, quale integrazione al confronto dei premi mensili e della qualità dei servizi, gli assicurati devono poter anche vedere quali sono le casse malati che lavorano in modo più efficiente» afferma Schneuwly. A partire dal prossimo anno si prevede inoltre di ricompensare i progetti meritevoli che permettono alle casse malati di aumentare in modo tangibile l'efficienza del loro lavoro.
 

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 27.08.2014 23:00:43
Tutte le notizie in Finanza del 27/08/2014 - 32 Notizie